Stampa

SeismicCity

 
 

Il costante ed ingente aumento del prezzo del petrolio ha reso sempre più impellente la ricerca di nuove fonti di energia che consentano di calmare questa nuova febbre dell'oro nero.

SeismicCity-logo

Sfida

Per ridurre al minimo i rischi, la maggior parte delle attività di prospezione petrolifera ora preferisce affidarsi a tecnologie di tomografia sismica 3D a riflessione, commercializzate da diverse aziende, tra cui spicca il leader assoluto SeismicCity, con sede a Houston in Texas. Queste tecnologie consentono alle imprese di prospezione di ricavare una visione preliminare e dettagliata dei potenziali siti di perforazione. Tuttavia, la tomografia di aree geologiche complesse è un’attività estremamente impegnativa, che prevede l'analisi di molti terabyte di dati.

Durante l'attività di sviluppo di nuove generazioni ancora più rapide e accurate di software tomografico per l'imaging sismico, SeismicCity si è quindi imbattuta in un problema assai spinoso: ogni upgrade dei propri algoritmi proprietari finiva per decuplicare le risorse di calcolo necessarie. Ben presto, la configurazione hardware necessaria ai programmi di SeismicCity è divenuta poco pratica, dato che i nuovi algoritmi avrebbero richiesto una configurazione basata sull’equivalente di 20.000 CPU.

Soluzione

Come base per le proprie future esigenze, SeismicCity si è rivolta a soluzioni di computing basate su GPU, affidandosi a NVIDIA® CUDA™ su sistema server NVIDIA® Tesla™ S870 1U. Questa architettura di elaborazione parallela massiva è sino a 20 volte più potente delle precedenti configurazioni basate su CPU. Le performance vengono accelerate di altre 3,5 volte grazie ai processori NVIDIA Tesla di nuova generazione, basati su tecnologie CUDA. Nel prossimo futuro, la scalabilità delle GPU renderà la transizione ai nuovi algoritmi più rapida e permetterà alla piattaforma hardware di essere ampliata in base alle effettive esigenze.

“Parte dell’unicità di SeismicCity consiste proprio nei nostri algoritmi proprietari”, ha dichiarato Claude Pignol, V.P. alla tecnologia di Seismic City. “Passare da una generazione di codice alla successiva può significare immagini di precisione notevolmente superiore, che rendono direttamente più efficienti le prospezioni minerarie. La tecnologia di elaborazione delle GPU NVIDIA ci ha permesso di passare alla nuova generazione dei nostri algoritmi con maggiore rapidità e con costi nettamente inferiori.”

Impatto

La soluzione offre la possibilità di scoprire nuovi campi petroliferi grazie alla precisione e rapidità nettamente superiore delle nuove generazioni di tomografia sismica 3D di SeismicCity. I trivellatori possono procedere con una fiducia nettamente maggiore in aree che in precedenza erano rese assolutamente impenetrabili da dati sismici di scarsa chiarezza, consentendo quindi di giungere all’aumento di produzione di petrolio così disperatamente necessario all’economia mondiale.

Per ulteriori informazioni, visitare: www.seismiccity.com



 
 
 
 
FacebookTwitterGoogle+LinkedInPinterest