Stampa

NVIDIA, Cray, PGI e CAPS presentano lo standard di elaborazione in parallelo 'OpenACC'

 
 

La programmazione basata su direttive semplifica enormemente l'accelerazione delle applicazioni che si avvalgono di CPU e GPU rispetto alla modifica del codice di base

Product PR
Luciano Ballerano
PR Manager Italia
NVIDIA
lballerano@nvidia.it


Agenzia di PR
Preview Public Relations
Marzia Musati
nvidia@previewitalia.com
www.previewitalia.com

SEATTLE, Washington — SC11 — 14 novembre 2011— Nello sforzo di semplificare il ricorso all'elaborazione in parallelo da parte dei programmatori, NVIDIA, Cray Inc., The Portland Group (PGI) e CAPS Enterprise hanno presentato un nuovo standard di elaborazione in parallelo, noto come OpenACC™.

Sviluppato inizialmente da PGI, Cray e NVIDIA, con il supporto di CAPS, OpenACC è un nuovo standard aperto di programmazione in parallelo concepito per consentire ai milioni di programmatori scientifici e tecnici di sfruttare facilmente la potenza rivoluzionaria dei sistemi di computing eterogenei CPU/GPU.

OpenACC permette ai programmatori di elaborazione in parallelo di fornire semplici suggerimenti, noti come “direttive” al compilatore, individuando quali aree del codice accelerare, senza richiedere alcuna modificare o adattamento del codice. Esponendo il parallelismo al compilatore, le direttive gli chiedono di eseguire il lavoro dettagliato di mappatura del calcolo sull'acceleratore.

OpenACC dovrebbe offrire grossi vantaggi a una vasta gamma di programmatori che operano nei campi della chimica, della biologia, della fisica, dell'analisi di dati, della climatologia e meteorologia, dell'intelligence e di numerosi altri ambiti. I compilatori esistenti di Cray, PGI e CAPS dovrebbero fornire supporto iniziale allo standard OpenACC a partire dal primo trimestre del 2012. Lo standard OpenACC è pienamente compatibile e interoperabile con l'architettura di programmazione in parallelo NVIDIA® CUDA®, che è progettata per consentire un controllo dettagliato dell'acceleratore per ottimizzarne e massimizzarne le prestazioni.

Le direttive forniscono una base di codice comune di tipo multi-piattaforma e multi-vendor che offre un metodo ideale per preservare gli investimenti in applicazioni legacy fornendo un percorso di migrazione semplificato verso il computing accelerato. Sulla base dei dati più recenti, la maggioranza degli sviluppatori ha registrato incrementi da 2 a 10 volte delle performance delle applicazioni dopo appena due settimane dall'inizio dell'uso dei compilatori basati su direttive.1

Dichiarazioni
“Le direttive del compilatore sono parte integrante delle nostre iniziative di estensione e implementazione del supercomputer accelerato da GPU Titan”, ha dichiarato Buddy Bland, direttore del progetto Titan dell'Oak Ridge National Laboratory, facendo riferimento a un sistema che ci si attende diventi il supercomputer più potente del mondo. “Il nostro obiettivo finale è quello di eseguire tutto il codice di supercomputing di Titan su nodi ibridi CPU/GPU e OpenACC permetterà di programmatori di sviluppare applicazioni portatili in grado di massimizzare i vantaggi di prestazioni ed efficienza di questa architettura.”

“OpenACC rappresenta un importante sviluppo per la comunità scientifica”, ha dichiarato Jeffrey Vetter, professore associato di Informatica ed ingegneria al College of Computing del Georgia Institute of Technology. “I modelli di programmazione aperti devono per definizione essere flessibili, aperti e trasferibili su più piattaforme; OpenACC è specificamente progettato per rispondere a questa esigenza. Il nuovo standard è un prezioso strumento che consente a una moltitudine di ricercatori di vari settori di trarre vantaggio dall'accelerazione delle applicazioni anche quando non hanno a disposizione i fondi o la competenza necessari per il porting del codice verso le architetture emergenti.”

“Sono un'entusiasta assertore del brillante futuro delle tecnologie di accelerazione”, ha dichiarato Michael Wong, CEO dell'OpenMP Architecture Review Board. “L'annuncio di OpenACC sottolinea l'iniziativa di grande spessore tecnico che i membri dell'OpenMP Working Group on Accelerators hanno appoggiato e sostenuto. Sono impaziente di collaborare con tutte e quattro le società nel contesto dell'organizzazione OpenMP per fondere OpenACC con altre idee e creare una specifica comune che estenda OpenMP in modo da supportare gli acceleratori. Ci attendiamo di incorporare il supporto degli acceleratori con il pieno sostegno di tutti i membri di OpenMP in una prossima versione della specifica OpenMP.”

Altre informazioni su OpenACC, oltre che sulla specifica OpenACC, sono già disponibili all'indirizzo www.OpenACC-standard.org. OpenACC si basa in larga misura sui modelli di programmazione degli acceleratori di PGI e Cray. NVIDIA, Cray, PGI e CAPS sono membri del sottocomitato di OpenMP dedicato agli acceleratori e intendono collaborare nel contesto di quella organizzazione per arrivare a uno standard comune.
Gli sviluppatori interessati a mettere alla prova la programmazione basata sulle direttive possono ottenere una prova gratuita di un mese dei compilatori PGI Accelerator per Fortran e C dal nuovo sito Web 2x in 4 weeks, oppure contattando Cray.

Informazioni su Cray Inc.
Come leader globale nell'ambito del supercomputing, Cray offre supercomputer avanzatissimi e servizi di eccellenza a enti pubblici, industrie e istituzioni accademiche. La tecnologia Cray è concepita per consentire a scienziati e tecnici di arrivare a interessanti scoperte accelerando le prestazioni, migliorando l'efficienza ed estendendo le capacità delle applicazioni più impegnative. Il concetto dell'Adaptive Supercomputing sviluppato e propugnato da Cray si propone di sviluppare soluzioni innovative in grado di integrare diverse tecnologie di elaborazione in un'architettura unificata, con l'obiettivo di consentire ai clienti di sorpassare le attuali limitazioni e di soddisfare appieno la costante domanda di prestazioni del mercato. Per ulteriori informazioni, visitare l'indirizzo www.cray.com.

Informazioni su The Portland Group (PGI)
The Portland Group, una sussidiaria interamente controllata di STMicroelectronics (NYSE: STM), è il principale fornitore di compilatori paralleli Fortran, C e C++ ad alte prestazioni, nonché di strumenti per workstation, server e cluster basati su processori x64 di Intel e AMD e per le GPU di NVIDIA. Altre informazioni sui prodotti di The Portland Group sono reperibili all'indirizzo www.pgroup.com, contattando il reparto Sales al numero (503) 682-2806, oppure inviando una e-mail all'indirizzo sales@pgroup.com

Informazioni su CAPS Enterprise, azienda specializzata in programmazione many-core
CAPS è uno dei principali fornitori di soluzioni dedicate alla migrazione delle applicazioni e all'implementazione di processori many-core. Le soluzioni globali many-core di CAPS offrono prestazioni da primato agli sviluppatori fornendo una tecnologia al top della gamma (compilatore ibrido HMPP e wizard), la metodologia di porting del codice e un ecosistema. Il suo compilatore HMPP™ basato su direttive e multi-target permette agli sviluppatori di passare in massima sicurezza al modello ibrido CPU/GPU e di sfruttare al massimo la potenza di elaborazione degli stream processor senza tutti i problemi legati alla programmazione delle GPU. HMPP™ è offerto all'interno del pacchetto CAPS DevDeck™: una suite multi-livello ALL-IN-ONE per la definizione, il porting e l'ottimizzazione di applicazioni many-core dotata di strumenti, metodologia e risorse.

Informazioni su NVIDIA
NVIDIA (NASDAQ: NVDA) ha mostrato al mondo intero la reale potenza della grafica computerizzata con l’invenzione della GPU, avvenuta nel 1999. Oggi i suoi processori sono la base fondante di una vasta gamma di prodotti, che spaziano dagli smartphone ai supercomputer. I processori mobile di NVIDIA vengono usati nei telefonini, nei tablet e nei sistemi di infotainment per automobili. I giocatori su PC si affidano alle GPU per accedere a mondi virtuali di grande spettacolarità e immersività. I professionisti li usano per creare effetti visivi per i film e per la progettazione di qualsiasi cosa, dai campi da golf sino ai Jumbo Jet. Infine, i ricercatori utilizzano le GPU per espandere le frontiere della scienza grazie a soluzioni di high performance computing. La società è proprietaria di oltre 2.100 brevetti internazionali, fra cui quelli di idee essenziali per il computing moderno. Per ulteriori informazioni, vedere www.nvidia.it.

Alcune affermazioni riportate nel presente comunicato stampa ivi incluse, in via esemplificativa, affermazioni relative a: i vantaggi, l'impatto e le prestazioni di OpenACC, dell'architettura NVIDIA CUDA e dell'elaborazione in parallelo, le iniziative di NVIDIA quale parte del sottocomitato OPEN MP per creare uno standard comune per gli acceleratori, nonché l'impatto positivo dei brevetti della società sul computing moderno, sono affermazioni soggette a rischi ed incertezze che possono avere esiti effettivi materialmente differenti dalle aspettative. Importanti fattori che possono causare esiti molto diversi da quelli attesi sono: condizioni economiche globali; ricorso a terze parti per la produzione, l’assemblaggio, l'imballaggio e il testing dei prodotti; impatto dello sviluppo o della concorrenza a livello tecnologico; sviluppo di tecnologie più veloci o efficienti; difetti di progettazione, produzione o software; variazioni delle preferenze e richieste dei consumatori; cambiamenti di standard e interfacce del settore; riduzione imprevista delle prestazioni dei nostri prodotti o delle nostre tecnologie quando vengono integrati nei sistemi, nonché altri fattori di volta in volta trattati nei rapporti che NVIDIA inoltra all'ente Securities and Exchange Commission (SEC), ivi compreso il relativo modulo 10-Q per il periodo fiscale terminato il 31 luglio 2011. Copie dei documenti e delle relazioni depositati presso la SEC sono disponibili presso il sito Web di NVIDIA a titolo assolutamente gratuito. Queste previsioni sono soggette a rischi e incertezze e quindi non costituiscono alcuna garanzia di future prestazioni e rendimenti e sono valide soltanto alla data in cui sono state formulate. Inoltre, fatte salve le limitazioni previste dalla legge, NVIDIA disconosce qualsiasi obbligo ad aggiornare tali previsioni in modo da riflettere eventi o circostanze future.

###

© 2011 NVIDIA Corporation. Tutti i diritti riservati. NVIDIA, il logo di NVIDIA, CUDA e OpenACC sono marchi e/o marchi registrati di NVIDIA Corporation negli Stati Uniti e in altri paesi. Tutti gli altri nomi di società e di prodotti possono essere marchi dei rispettivi detentori con i quali sono associati. Caratteristiche, prezzi, disponibilità e specifiche tecniche sono soggetti a modifica senza preavviso.

______________________________________________________

1 Fonte -- clienti di PGI: www.nvidia.com/2xin4weeksstories



 
 
FacebookTwitterGoogle+LinkedInPinterest