Stampa

NVIDIA METTE IN GUARDIA SUI PERICOLI DEGLI ACQUISTI DA PARTNER NON AUTORIZZATI

 
 

Product PR
Luciano Ballerano
PR Manager Italia
NVIDIA
lballerano@nvidia.it

THEALE, Regno Unito - 30 Agosto 2011—NVIDIA ha ribadito oggi l'importanza di acquistare da partner autorizzati NVIDIA GeForce per garantire che le schede grafiche siano prodotte utilizzando GPU NVIDIA GeForce originali.

"I rivenditori che non acquistano da partner autorizzati corrono il rischio di mettere prodotti imperfetti nelle mani dei loro clienti. Questo può solo portare a maggiori resi di prodotti difettosi, danneggiando in ultima analisi i rapporti con i consumatori ", ha affermato Fiona Faulkner, Senior Director of GeForce Sales per l’Europa.
"L'acquisto di componenti non autorizzati apre anche per i rivenditori il pericolo di incorrere in prodotti rimarcati, pratica attraverso la quale viene venduto un chip inferiore sotto le spoglie di un componente di fascia più alta".
I partner autorizzati di NVIDIA includono ASUS, EVGA, Gainward, Gigabyte, Inno 3D, KFA2 (Galaxy), Leadtek, MSI, Palit, PNY, Point of View, Sparkle e Zotac.
Per una lista completa consultare: http://www.nvidia.it/page/channel_partners.html

Per ulteriori informazioni sulla famiglia di processori grafici NVIDIA GeForce, visitate: http://www.nvidia.it/object/geforce_family_it.html.

Informazioni su NVIDIA
NVIDIA ( Nasdaq: NVDA) ha fatto capire al mondo intero la reale potenza della grafica computerizzata quando ha inventato l'unità di elaborazione grafica (GPU) nel 1999. Da allora, ha costantemente definito nuovi standard per il visual computing con nuove soluzioni di grafica interattiva mozzafiato rese disponibili su tablet, cellulari, notebook e workstation. L'esperienza NVIDIA a livello di GPU programmabili ha portato a progressi decisivi a livello di elaborazione parallela che rendono meno costosi e più accessibili i sistemi di supercomputer. La società è proprietaria di oltre 1.900 brevetti internazionali, fra cui quelli di progetti e intuizioni essenziali per il computing moderno. Per ulteriori informazioni, vedere www.nvidia.it.



 
 
 
 
FacebookTwitterGoogle+LinkedInPinterest