Stampa

NVIDIA rende aperta la piattaforma CUDA divulgando il codice sorgente del compilatore

 
 

Questa iniziativa permette a ricercatori e sviluppatori di strumenti software di usare altri linguaggi e architetture con il popolare modello di programmazione in parallelo

Product PR
Luciano Ballerano
PR Manager Italia
NVIDIA
lballerano@nvidia.it


Agenzia di PR
Preview Public Relations
Marzia Musati
nvidia@previewitalia.com
www.previewitalia.com

Nuovo compilatore NVIDIA CUDA basato su LLVM
Nuovo compilatore NVIDIA CUDA basato su LLVM

PECHINO — GTC Asia — 14 dicembre 2011— NVIDIA ha annunciato di aver rilasciato il codice sorgente del nuovo compilatore NVIDIA® CUDA® basato su LLVM ai ricercatori accademici e ai fornitori di strumenti software. Questo permette di utilizzare con più facilità altri linguaggi di programmazione per le GPU e architetture di processori alternative.

L'infrastruttura di compilazione LLVM, di tipo open source e ampiamente diffusa, si fonda su un design modulare che semplifica l'aggiunta del supporto dei nuovi linguaggi di programmazione e architetture del processore. Questa infrastruttura è utilizzata per svariate attività di programmazione da numerose aziende leader, fra cui Adobe, Apple, Cray, Electronic Arts e altre ancora.

Il nuovo compilatore CUDA basato su LLVM, arricchito dal supporto dell'architettura delle GPU NVIDIA, è compreso nella più recente release del toolkit di CUDA (v4.1), immediatamente disponibile al pubblico.

“L'apertura della piattaforma CUDA è un passo molto importante”, dichiara Sudhakar Yalamanchili, professore presso il Georgia Institute of Technology e leader del progetto Ocelot, che si occupa della mappatura del software scritto in CUDA C su architetture di processori diverse; “Il futuro del computing è eterogeneo e il modello di programmazione CUDA fornisce un mezzo potente per massimizzare le prestazioni su molti tipi diversi di processori, comprende GPU AMD e CPU Intel x86.”

La possibilità di usare approcci alternativi alla programmazione dei sistemi paralleli eterogenei per problemi di domini specifici contribuirà ad accelerare il percorso verso il computing esaflop. Con la divulgazione del codice sorgente del compilatore CUDA e del formato di rappresentazione interna (IR), NVIDIA intende offrire ai ricercatori una ancora maggiore flessibilità nella mappatura del modello di programmazione CUDA su altre architetture e favorire un'ulteriore diffusione di piattaforme di HPC di nuova generazione.

Anche i fornitori di strumenti software potranno accedere al codice sorgente del compilatore per realizzare soluzioni personalizzate.

“Questa iniziativa permette a PGI di creare compilatori nativi di CUDA Fortran e OpenACC in grado di sfruttare la stessa tecnologia di ottimizzazione a livello di dispositivo usata da NVIDIA CUDA C/C++”, ha dichiarato Doug Miles, direttore di The Portland Group. “Ciò permetterà di offrire debugging e profiling di livello eccellente con gli strumenti esistenti e consentirà a PGI di focalizzare la propria attenzione sulle ottimizzazioni di livello più elevato e sulle caratteristiche del linguaggio.”

L'accesso anticipato al codice sorgente del compilatore di CUDA è disponibile ai ricercatori accademici e agli sviluppatori di strumenti software qualificati mediante la registrazione a questo indirizzo: http://developer.nvidia.com/cuda-source.

Per saperne di più sull'ambiente di programmazione NVIDIA CUDA, visitare il sito Web di CUDA.

Informazioni su NVIDIA
NVIDIA (NASDAQ: NVDA) ha mostrato al mondo intero la reale potenza della grafica computerizzata con l’invenzione della GPU, avvenuta nel 1999. Oggi i suoi processori sono la base fondante di una vasta gamma di prodotti, che spaziano dagli smartphone ai supercomputer. I processori mobile di NVIDIA vengono usati nei telefonini, nei tablet e nei sistemi di infotainment per automobili. I giocatori su PC si affidano alle GPU per accedere a mondi virtuali di grande spettacolarità e immersività. I professionisti li usano per creare effetti visivi per i film e per la progettazione di qualsiasi cosa, dai campi da golf sino ai Jumbo Jet. Infine, i ricercatori utilizzano le GPU per espandere le frontiere della scienza grazie a soluzioni di high performance computing. La società è proprietaria di oltre 2.100 brevetti internazionali, fra cui quelli di idee essenziali per il computing moderno. Per ulteriori informazioni, vedere www.nvidia.it.

Alcune affermazioni riportate nel presente comunicato stampa ivi incluse, in via esemplificativa, affermazioni relative a: i vantaggi, l'impatto e le prestazioni dell'architettura NVIDIA CUDA e dei compilatori basati su LLVM, nonché l'impatto positivo dei brevetti della società sul computing moderno, sono affermazioni soggette a rischi ed incertezze che possono avere esiti effettivi materialmente differenti dalle aspettative. Importanti fattori che possono causare esiti molto diversi da quelli attesi sono: condizioni economiche globali; ricorso a terze parti per la produzione, l’assemblaggio, l'imballaggio e il testing dei prodotti; impatto dello sviluppo o della concorrenza a livello tecnologico; sviluppo di tecnologie più veloci o efficienti; difetti di progettazione, produzione o software; variazioni delle preferenze e richieste dei consumatori; cambiamenti di standard e interfacce del settore; riduzione imprevista delle prestazioni dei nostri prodotti o delle nostre tecnologie quando vengono integrati nei sistemi, nonché altri fattori di volta in volta trattati nei rapporti che NVIDIA inoltra all'ente Securities and Exchange Commission (SEC), ivi compreso il relativo modulo 10-Q per il periodo fiscale terminato il 31 luglio 2011. Copie dei documenti e delle relazioni depositati presso la SEC sono disponibili presso il sito Web di NVIDIA a titolo assolutamente gratuito. Queste previsioni sono soggette a rischi e incertezze e quindi non costituiscono alcuna garanzia di future prestazioni e rendimenti e sono valide soltanto alla data in cui sono state formulate. Inoltre, fatte salve le limitazioni previste dalla legge, NVIDIA disconosce qualsiasi obbligo ad aggiornare tali previsioni in modo da riflettere eventi o circostanze future.

###

© 2011 NVIDIA Corporation. Tutti i diritti riservati. NVIDIA, il logo di NVIDIA e CUDA sono marchi e/o marchi registrati di NVIDIA Corporation negli USA e in altri paesi. Tutti gli altri nomi di società e di prodotti possono essere marchi dei rispettivi detentori con i quali sono associati. Caratteristiche, prezzi, disponibilità e specifiche tecniche sono soggetti a modifica senza preavviso.



 
 
FacebookTwitterGoogle+LinkedInPinterest