I supercomputer di classe petaflop più “verdi” al mondo si basano sulle GPU NVIDIA Tesla

 
 

I supercomputer basati su GPU offrono prestazioni ed efficienza energetica da primato, come testimonia la più recente edizione della classifica Green500

Product PR
Luciano Ballerano
PR Manager Italia
NVIDIA
lballerano@nvidia.it

PER IL RILASCIO IMMEDIATO:

Tianjin1
Tianjin2

SC10—NEW ORLEANS—18 novembre 2010— La classifica “Green500” elenca i supercomputer con la maggiore efficienza energetica del mondo e la nuova edizione aggiornata, pubblicata proprio oggi, è guidata da sistemi basati su GPU NVIDIA® Tesla™, gli unici di classe petaflop di questa speciale graduatoria.

Tra questi sistemi petaflop basati su GPU, Tsubame 2.0, creato dal politecnico di Tokyo (Tokyo Tech), si classifica al secondo posto, mentre Tianhe-1A, il supercomputer più veloce del mondo creato dal National Supercomputer Center di Tianjin, si classifica in decima posizione.

“L'ascesa meteorica dei supercomputer basati su GPU nella Green500 significa che i sistemi eterogenei, realizzati sfruttando sia le GPU che le CPU, sono in grado di garantire prestazioni da primato e valori senza precedenti di efficienza energetica”, ha dichiarato Wu-chun Feng, fondatore della Green500 e professore associato di informatica alla Virginia Tech.

Le GPU si sono rapidamente dimostrate la tecnologia più importante per i supercomputer più potenti del mondo. Questi processori contengono centinaia di core di elaborazione in parallelo e sono in grado di suddividere i calcoli più imponenti e impegnativi e di elaborarli simultaneamente. Questa procedura assicura un nettissimo incremento dell'efficienza di tutti i sistemi, misurata dalle performance per Watt. I supercomputer “Top500” basati su architettura eterogenea sono, in media, quasi tre volte più efficienti in tema di consumo energetico rispetto ai sistemi non eterogenei.

Altri due sistemi basati su GPU Tesla sono entrati nella Top 10, mentre quelli installati allo CSIRO in Australia e al National Supercomputer Center di Shenzhen si sono classificati rispettivamente in undicesima e dodicesima posizione.

Ecco la Top 10 (i sistemi basati su GPU Tesla sono in grassetto):

Posizione Località Prestazioni con Linpack Numero di GPU Tesla Megaflop per Watt
1 IBM Research 653 TeraFlop n/a 1684 Mflop/Watt
2 GSIC Center, Tokyo Tech 1,192 Petaflop 4200 948 Mflop/Watt
3 NCSA 33.6 Teraflop 128 933 Mflop/Watt
4 RIKEN AICS 58 Teraflop n/a 828 Mflop/Watt
5 Forschungszentrum Juelich 45 Teraflop n/a 773 Mflop/Watt
6 Universitaet Regensburg 45 Teraflop n/a 773 Mflop/Watt
7 Universitaet Wuppertal 45 Teraflop n/a 773 Mflop/Watt
8 Universitaet Frankfurt 94 Teraflop n/a 741 Mflop/Watt
9 Georgia Institute of Technology 64 Teraflop 360 677 Mflop/Watt
10 NSC Tianjin 2,507 Petaflop 7168 635 Mflop/Watt

Questa settimana, molti dei responsabili dei centri di supercomputing presenti nella classifica Green500 presenziano alla conferenza SC’10 di New Orleans. Ecco i loro commenti:

Dichiarazioni:
Il prof. Satoshi Matsuoka del Tokyo Tech ha affermato: “Il nostro obiettivo per Tsubame 2.0 era quello di fornire prestazioni petaflop contenendo al massimo il consumo energetico. È stato ben presto evidente che passare alle GPU Tesla era l'unica strategia possibile per ottenere questo risultato.”

Il dott. Jeffrey Vetter della Georgia Tech e degli Oak Ridge National Laboratory ha dichiarato: “Keeneland è il banco di prova per attività di sviluppo software estese alla ricerca e all'industria. Grazie all'uso delle GPU e delle architetture eterogenee, stiamo aprendo la strada a soluzioni di computing che coniugano prestazioni exaflop e contenimento del consumo energetico.”

Il dott. Gareth Williams dello CSIRO, in Australia, ha aggiunto: “Con l'aiuto delle GPU, siamo riusciti a sviluppare il supercomputer più rapido ed efficiente dal punto di vista energetico dell'intera Australia. Grazie a questo tipo di risorsa di calcolo, saremo in grado di accelerare nettamente il ritmo delle nostre ricerche.”

“Il superlativo valore di performance per Watt delle GPU Tesla le ha rese l'architettura di supercomputing per eccellenza, dato sottolineato dal fatto che i supercomputer basati su GPU siano gli unici sistemi di classe petaflop della Top 10”, ha dichiarato Andy Keane, General Manager della divisione Tesla di NVIDIA. “Ci congratuliamo con tutti i centri che hanno ricevuto il riconoscimento dell'inserimento nella classifica Green500 di quest'anno.”

Per la versione completa della classifica Green500, visitate questo indirizzo, mentre per avere altre informazioni sui prodotti di GPU Computing ad alte prestazioni NVIDIA Tesla , potete visitare questo indirizzo.

Informazioni su NVIDIA
NVIDIA (Nasdaq: NVDA) ha fatto capire al mondo intero la reale potenza della grafica computerizzata quando ha inventato l'unità di elaborazione grafica (GPU) nel 1999. Da allora, ha costantemente definito nuovi standard per il visual computing con nuove soluzioni di grafica interattiva mozzafiato rese disponibili su lettori multimediali portatili, notebook e workstation. La grande esperienza di NVIDIA nell’ambito delle GPU programmabili ha portato a scoperte rivoluzionarie nell'elaborazione in parallelo, che hanno reso il supercomputing molto più conveniente e abbordabile. La società detiene oltre 1.600 brevetti USA, compresi quelli relativi a progetti e intuizioni essenziali per il computing moderno. Per ulteriori informazioni, vedere www.nvidia.it.

Certe affermazioni in questo comunicato che includono, senza limitarsi ad esse, frasi quali: i vantaggi, le caratteristiche, l'impatto e le potenzialità delle GPU NVIDIA Tesla, nonché l'impatto e i vantaggi dei brevetti dell'azienda sul computing sono affermazioni soggette a rischi ed incertezze che possono avere esiti effettivi materialmente differenti dalle aspettative. Importanti fattori che possono causare esiti molto diversi da quelli attesi sono: tendenza di NVIDIA ad affidarsi a terze parti per la produzione, l'assemblaggio, il confezionamento e il testing dei propri prodotti; le condizioni economiche globali; sviluppo di tecnologie più rapide ed efficienti; difetti di design, produzione o del software; il possibile impatto dovuto allo sviluppo della tecnologia e della concorrenza; cambiamenti nella domanda e nei gusti dei consumatori; l'adozione da parte dei consumatori di standard differenti o di prodotti concorrenti; cambiamenti negli standard di settore e nelle interfacce; perdita imprevista di performance dei nostri prodotti o delle tecnologie una volta integrate in un sistema così come diversi altri fattori descritti nel dettaglio nelle relazioni di NVIDIA depositate presso la Securities and Exchange Commission tra cui il Form 10-Q per il periodo terminato il primo agosto 2010. Copie dei documenti e della relazioni depositati presso la SEC sono disponibili presso il sito Web di NVIDIA a titolo assolutamente gratuito. Queste previsioni sono soggette a rischi e incertezze e quindi non costituiscono alcuna garanzia di future prestazioni e rendimenti e sono valide soltanto alla data in cui sono state formulate. Inoltre, fatte salve le limitazioni previste dalla legge, NVIDIA disconosce qualsiasi obbligo ad aggiornare tali previsioni in modo da riflettere eventi o circostanze future.

###

© 2010 NVIDIA Corporation. Tutti i diritti riservati. NVIDIA, il logo di NVIDIA e Tesla sono marchi e/o marchi registrati di NVIDIA Corporation negli Stati Uniti e/o in altri paesi. Tutti gli altri nomi di società e di prodotti possono essere marchi dei rispettivi detentori con i quali sono associati. Caratteristiche, prezzi, disponibilità e specifiche sono tutti fattori soggetti a modifica senza preavviso.



 
 
 
 
FacebookTwitterGoogle+LinkedInPinterest