NVIDIA lancia nuovi programmi di ricerca, formazione e certificazione destinati agli sviluppatori di soluzioni per il GPU Computing

 
 

La nuova iniziativa formativa intende far crescere l'ecosistema degli sviluppatori CUDA oltre le attuali 350 università

Product PR
Luciano Ballerano
PR Manager Italia
NVIDIA
lballerano@nvidia.com

PER IL RILASCIO IMMEDIATO

ISC 2010 — AMBURGO — primo giugno 2010 — Per rafforzare ulteriormente il ricco ecosistema che sostiene l'architettura di elaborazione in parallelo NVIDIA® CUDA™, è stato annunciato il lancio di nuovi programmi di sviluppo nel campo del general-purpose computing su unità di elaborazione grafica (GPGPU).

Assieme alle migliaia di ricerche già pubblicate e alle oltre 350 università che offrono corsi dedicati a CUDA, dato triplicato rispetto allo scorso anno, questi nuovi programmi faciliteranno l‘ulteriore diffusione dell'insegnamento e dell'uso delle GPU.

I nuovi programmi includono:

  • Programma di certificazione CUDA – reso necessario dalla forte domanda di sviluppatori per GPGPU qualificati, questo è il primo programma di certificazione dell'esperienza nella programmazione in parallelo su GPU.
  • Centri di ricerca CUDA – Questo programma riconosce le istituzioni che sfruttano il GPU Computing in più campi di ricerca.
  • Centri di insegnamento CUDA – Questo programma offre un riconoscimento formale alle istituzioni che hanno integrato il GPU Computing nei loro curricula mainstream di programmazione su computer.

Inoltre NVIDIA sta lanciando il suo nuovissimo portale online NVResearch, che offre informazioni sui progetti di ricerca globale supportati da NVIDIA, nonché dettagli su tutti i programmi di formazione e ricerca gestiti dal gruppo.

“Al momento ci sono più di 350 università in tutto il mondo che offrono corsi sul modello di programmazione CUDA nei loro curricula, e più di 100.000 programmatori attivamente impegnati nello sviluppo di applicazioni che utilizzano le GPU”, ha dichiarato Sanford Russell, General Manager della divisione CUDA & GPU Computing di NVIDIA. “Questi nuovi programmi intendono incoraggiare questi sviluppatori e queste istituzioni e sviluppare collaborazioni che promuovano l'adozione del paradigma GPGPU in una vasta gamma di settori industriali.”

Il programma di certificazione CUDA risponde all'esigenza del settore di disporre di un numero maggiore di programmatori qualificati nell'elaborazione in parallelo. Per diventare un ingegnere con certificazione NVIDIA CUDA, i candidati devono dimostrare una buona competenza nell'architettura e nel modello di programmazione CUDA, la capacità di applicare i costrutti di CUDA alle più comuni strutture di algoritmi e un'eccellente comprensione delle tecniche di ottimizzazione necessarie per ottenere il massimo dal codice basato su CUDA C.

Il programma dedicato ai centri di ricerca CUDA riconosce e sostiene i rapporti di collaborazione con i gruppi di ricerca delle università e degli istituti specializzati che stanno innovando ed espandendo l'ambito applicativo dell'elaborazione in parallelo. Tra i benefici ci sono eventi esclusivi con i principali ricercatori ed accademici, un rappresentante tecnico NVIDIA dedicato e l'accesso a sessioni di formazione specializzate sia online sia dal vivo.

Il programma dedicato di centri di insegnamento di CUDA è il primo in assoluto del suo genere dedicato a università e college da un fornitore di hardware. Il programma presenta numerosi vantaggi, fra cui spicca la donazione di kit di insegnamento consistenti in manuali di testo, licenze software e GPU CUDA-compatibili per i computer dei laboratori per gli studenti, oltre a sconti accademici per l'ulteriore hardware eventualmente necessario.

“Lo CSIRO è stato uno dei primi centri di supercomputing a combinare GPU e CPU e ad eseguire applicazioni sino a 200 volte più veloci”, ha dichiarato il professor John Taylor, leader della piattaforma di scienze di calcolo e simulative dello CSIRO. “Siamo onorati di essere stati nominati centro di ricerca CUDA e siamo entusiasti di proseguire nello sviluppo del nostro cluster di GPU CSIRO.  Permetterà allo CSIRO, in modo pratico e conveniente, di raggiungere un livello di competitività globale nella risposta ai più grandi problemi di calcolo scientifici.”

I programmi dedicati ai centri di ricerca e ai centri di insegnamento CUDA avranno una portata globale e verranno offerti a istituzioni in Asia, Europa e Nord America. Fra le istituzioni che sono già state nominate centri di ricerca CUDA ricordiamo la John Hopkins University (USA), l'università di Nanyang (Singapore), il politecnico di Ostrava (Repubblica Ceca), lo CSIRO (Australia) e il SINTEF (Norvegia). Sono invece già stati selezionati come centri di insegnamento CUDA la McMaster University (Canada), la State University of New York, Potsdam (USA), la California Polytechnic State University, San Luis Obispo (USA), l'ITESM (Messico), il politecnico statale (Repubblica Ceca) e l'università di Qingdao (Cina).

Questi nuovi programmi vanno ad affiancarsi a quello dedicato ai centri di eccellenza CUDA, il gruppo di elite di dieci prestigiosi istituti che si impegnano al massimo per far progredire l'adozione del GPGPU. Questi istituti sono: la Cambridge University, l'accademia delle scienze cinese, la Harvard University, la University of Maryland, l'università statale di Taiwan, il politecnico di Tokyo, l'università di Tsinghua, la University of Illinois at Urbana-Champaign, la University of Tennessee e la University of Utah.

Per ulteriori informazioni sulle attività di ricerca di NVIDIA e su questi nuovi programmi, visitare il sito NVResearch.

Informazioni su NVIDIA
NVIDIA (Nasdaq: NVDA) ha fatto capire al mondo intero la reale potenza della grafica computerizzata quando ha inventato l'unità di elaborazione grafica (GPU) nel 1999. Da allora, ha costantemente definito nuovi standard per il visual computing con nuove soluzioni di grafica interattiva mozzafiato rese disponibili su lettori multimediali portatili, notebook e workstation. La grande esperienza di NVIDIA nell'ambito delle GPU programmabili ha portato a scoperte rivoluzionarie nell'elaborazione in parallelo, che hanno reso il supercomputing molto più conveniente e abbordabile. La società detiene oltre 1.100 brevetti USA, compresi quelli relativi a progetti e intuizioni fondamentali per il computing moderno. Per ulteriori informazioni, vedere www.nvidia.it.

Certe affermazioni in questo comunicato che includono, senza limitarsi ad esse, frasi quali: l'intenzione, i vantaggi e l'impatto dei nuovi programmi NVIDIA CUDA sono affermazioni soggette a rischi ed incertezze che possono avere esiti effettivi materialmente differenti dalle aspettative. Importanti fattori che possono causare esiti molto diversi da quelli attesi sono: sviluppo di tecnologie più rapide ed efficienti; difetti di design, produzione o del software; il possibile impatto dovuto allo sviluppo della tecnologia e della concorrenza; cambiamenti nella domanda e nei gusti dei consumatori; l'adozione da parte dei consumatori di standard differenti o di prodotti concorrenti; cambiamenti negli standard di settore e nelle interfacce; perdita imprevista di performance dei nostri prodotti o delle tecnologie una volta integrate in un sistema così come diversi altri fattori descritti nel dettaglio nelle relazioni di NVIDIA depositate presso la Securities and Exchange Commission tra cui il Form 10-Q per il periodo terminato il 02.05.10. Copie dei documenti e della relazioni depositati presso la SEC sono disponibili presso il sito Web di NVIDIA a titolo assolutamente gratuito. Queste previsioni sono soggette a rischi e incertezze e quindi non costituiscono alcuna garanzia di future prestazioni e rendimenti e sono valide soltanto alla data in cui sono state formulate. Inoltre, fatte salve le limitazioni previste dalla legge, NVIDIA disconosce qualsiasi obbligo ad aggiornare tali previsioni in modo da riflettere eventi o circostanze future.

# # #

© 2010 NVIDIA Corporation. Tutti i diritti riservati. NVIDIA, il logo NVIDIA e CUDA sono marchi o marchi registrati di NVIDIA Corporation negli Stati Uniti e/o in altri paesi. Tutti gli altri nomi di società e di prodotti possono essere marchi dei rispettivi detentori con i quali sono associati. Caratteristiche, prezzi, disponibilità e specifiche sono tutti fattori soggetti a modifica senza preavviso.



 
 
 
 
FacebookTwitterGoogle+LinkedInPinterest