Stampa

Le GPU NVIDIA giocano un ruolo decisivo nella scoperta di una nuova pulsar

 
 

I particolari di questa entusiasmante scoperta sono stati rilevati dal progetto Einstein@Home durante la presentazione della nuova versione ottimizzata per le GPU CUDA che offre prestazioni sino a 20 volte superiori

Product PR
Luciano Ballerano
PR Manager Italia
NVIDIA
lballerano@nvidia.it

Arecibo Observatory
Radiotelescopio di Arecibo
Copyright: Cornell University
Prof:BruceAllen-cables
Prof. Bruce Allen – direttore del progetto Einstein@Home
Copyright: N. Michalke / AEI Hannover
eath-screensaver
Salvaschermo di ricerca pulsar di Einstein@Home
Copyright: AEI Hannover

SANTA CLARA, California —primo marzo 2011-Un appassionato di informatica del Regno Unito, munito di un computer dotato di GPU compatibile con NVIDIA® CUDA®, ha partecipato alla scoperta di una nuova pulsar nel contesto del progetto di “computing volontario distribuito” su scala mondiale noto come Einstein@Home.

La pulsar, originariamente scoperta nel luglio 2010, è identificata come PSR J1952+2630. Misura circa 15 chilometri di diametro e si trova a più di 30.000 anni luce dalla Terra. La pulsar orbita attorno a una compagna stellare che ha una massa paragonabile a quella del nostro Sole. Si spera che la scoperta permetta agli scienziati di scoprire nuovi dettagli sul processo di evoluzione stellare e sul comportamento della materia a densità estreme.

Il progetto Einstein@Home utilizza la potenza di computing inutilizzata donata da centinaia di migliaia di utenti di PC di tutto il mondo per analizzare i dati dei rilevatori di onde gravitazionali e dei radiotelescopi. La versione appena rilasciata del suo software sfrutta a fondo le GPU compatibili con NVIDIA CUDA per offrire prestazioni sino a 20 volte superiori. Questo significa che il 10% delle GPU che si collegano al progetto quotidianamente potranno garantire una potenza di calcolo equivalente a tutte le CPU.

Dal momento del lancio, nel 2005, più di due milioni di macchine sono state iscritte a Einstein@Home e circa 100.000 sistemi contattano i server ogni settimana. Se la potenza di calcolo generata dal progetto risiedesse su un unico sistema, questo sarebbe al 20 posto nella graduatoria mondiale dei supercomputer.

Nato da un’idea del direttore del progetto, il prof. Bruce Allen, che è anche direttore del Max Planck Institute di Fisica Gravitazionale di Hannover in Germania, Einstein@Home è considerato da molti come il più importane ed efficiente esperimento scientifico al mondo.

“La crescente importanza delle GPU per Einstein@Home ha entusiasmato i radioastronomi. Le GPU ci permettono di analizzare in un solo mese dati che in precedenza avrebbero impegnato sistemi con processori convenzionali per un anno intero”, ha dichiarato Allen. “È una vera e propria rivoluzione: sono convinto che presto le GPU forniranno un contributo pari al 90% della potenza di calcolo del progetto, mentre le CPU offriranno le briciole.”

Un documento intitolato: “Arecibo PALFA Survey e Einstein@Home: scoperta di una pulsar binaria da parte del computing volontario” è stato pubblicato proprio la notte scorsa. Potete trovarlo qui. Per informazioni generali sul progetto Einstein@Home, visitare questo indirizzo. Per ulteriori informazioni relative al computing per fini generali sulle GPU NVIDIA, potete visitare questo indirizzo.

Informazioni su NVIDIA
NVIDIA (NASDAQ: NVDA) ha fatto capire al mondo intero la reale potenza della grafica computerizzata quando ha inventato l'unità di elaborazione grafica (GPU) nel 1999. Da allora, ha costantemente definito nuovi standard per il visual computing con nuove soluzioni di grafica interattiva mozzafiato rese disponibili su tablet, lettori multimediali portatili, notebook e workstation. L'esperienza NVIDIA a livello di GPU programmabili ha portato a progressi decisivi a livello di elaborazione parallela che rendono meno costosi e più accessibili i sistemi di supercomputer. La società è proprietaria di oltre 1,700 brevetti internazionali, fra cui quelli di progetti e intuizioni essenziali per il computing moderno. Per ulteriori informazioni, vedere www.nvidia.it.

Alcune affermazioni riportate nel presente comunicato stampa ivi incluse, in via esemplificativa, affermazioni relative a: i vantaggi, le caratteristiche, l’impatto e le potenzialità delle GPU compatibili con NVIDIA CUDA, nonché l'impatto e i vantaggi dei brevetti dell'azienda sul computing sono affermazioni soggette a rischi ed incertezze che possono avere esiti effettivi materialmente differenti dalle aspettative. Fattori importanti che possono generare risultati effettivi materialmente diversi includono: tendenza di NVIDIA ad affidarsi a terze parti per la produzione, l’assemblaggio, il confezionamento e il testing dei propri prodotti; le condizioni economiche globali; sviluppo di tecnologie più rapide ed efficienti; difetti di design, produzione o del software; il possibile impatto dovuto allo sviluppo della tecnologia e della concorrenza; cambiamenti nella domanda e nei gusti dei consumatori; l'adozione da parte dei consumatori di standard differenti o di prodotti concorrenti; cambiamenti negli standard di settore e nelle interfacce; perdita imprevista di performance dei nostri prodotti o delle tecnologie una volta integrate in un sistema così come diversi altri fattori descritti nel dettaglio nelle relazioni di NVIDIA depositate presso la Securities and Exchange Commission tra cui il Form 10-Q per il periodo terminato il 31 ottobre 2010. Copie dei documenti e della relazioni depositati presso la SEC sono disponibili presso il sito Web di NVIDIA a titolo assolutamente gratuito. Tali affermazioni non sono garanzia delle future prestazioni del prodotto e sono valide solo alla data di pubblicazione. Pertanto, salvo espressamente richiesto dalla legge, NVIDIA declina qualsiasi responsabilità relativamente all'aggiornamento delle suddette affermazioni in base a eventi o circostanze future.

###

© 2011 NVIDIA Corporation. Tutti i diritti riservati. NVIDIA, il logo NVIDIA, CUDA e Fermi sono marchi o marchi registrati di NVIDIA Corporation negli Stati Uniti e/o in altri paesi. Tutti gli altri nomi di società e di prodotti possono essere marchi dei rispettivi detentori con i quali sono associati. Caratteristiche, prezzi, disponibilità e specifiche sono tutti fattori soggetti a modifica senza preavviso.



 
 
FacebookTwitterGoogle+LinkedInPinterest