Stampa

NVIDIA riconosce al Barcelona Supercomputing Center e alla Moscow State University lo status di centri di eccellenza CUDA (CCOE)

 
 

Due organizzazioni all'avanguardia entrano a far parte dell'elenco di 13 istituti di élite che eccellono nella ricerca e nella formazione relative al GPU Computing

Product PR
Luciano Ballerano
PR Manager Italia
NVIDIA
lballerano@nvidia.it


Agenzia di PR
Preview Public Relations
Marzia Musati
nvidia@previewitalia.com
www.previewitalia.com

SEATTLE, Washington — SC11 — 14 novembre 2011 — Oggi NVIDIA ha inserito altre due istituzioni nell'elenco globale dei 13 centri di eccellenza CUDA (CCOE): il Barcelona Supercomputing Center e la Lomonosov Moscow State University.

La designazione di centro di eccellenza CUDA è la massima onorificenza attribuita alle istituzioni che sfruttano le GPU NVIDIA e la tecnologia NVIDIA® CUDA® in modo rivoluzionario. Le istituzioni che possono fregiarsi di questo riconoscimento vengono inoltre premiate con l'assegnazione di una gamma di apparecchiature di GPU Computing e donazioni da parte di NVIDIA.

Il Barcelona Supercomputing Center, un centro di ricerca HPC associato con la Universitat Politecnica de Catalunya/Barcelona Tech, è la struttura di supercomputing nazionale spagnola e può vantare uno dei supercomputer più potenti d'Europa, il MareNostrum. Recentemente ha implementato il cluster di calcolo più veloce di Spagna, dotato di 256 GPU NVIDIA Tesla™ M2090 e di CPU quad-core e in grado di fornire una performance di picco di 186 teraflop. I progetti di ricerca del centro si focalizzano sui campi delle scienze computazionali, delle scienze biologiche e delle scienze geologiche. I suoi sistemi di supercomputing sono stati usati da centinaia di ricercatori di oltre 40 paesi.

Oltre a offrire una gamma di corsi di elaborazione in parallelo e programmi di formazione, il Barcelona Supercomputing Center ha annunciato piani per la realizzazione del primo supercomputer ibrido CPU/GPU a base ARM. Questo sistema ricorrerebbe alle CPU NVIDIA Tegra™ ARM ad estrema efficienza energetica e alle GPU NVIDIA CUDA.

La Lomonosov Moscow State University è uno dei più prestigiosi centri di supercomputing mondiali e si dedica all'applicazione di risorse computazionali a problemi scientifici di natura vitale. L'università ospita oltre 40.000 studenti di corsi di laurea e specializzazione e 5.000 ricercatori e può vantare quattro cluster di supercomputing, fra cui il sistema ‘Lomonsov’, che si colloca al 13o posto nella classifica Top500 dei supercomputer più potenti del mondo.

Più di 500 gruppi scientifici della Moscow University, istituti dell'Accademia delle scienze russa e altre istituzioni di ricerca in Russia si avvalgono del centro di supercomputing della Moscow University, che si occupa di ricerca scientifica in una vasta gamma di discipline. La ricerca sponsorizzata dall'MSU si focalizza sulle aree seguenti: magneto-idrodinamica, chimica quantistica, sismologia, farmacologia, geologia e scienza dei materiali.

Fra gli altri centri di eccellenza CUDA, si ricordano: CINECA, John Hopkins University, Stanford University, Harvard University, Institute of Process Engineering presso l'Accademia delle scienze cinese, National Taiwan University, Tokyo Tech, Tsinghua University (Cina), University of Cambridge, University of Illinois at Urbana-Champaign, University of Maryland, University of Tennessee, Georgia Tech e University of Utah. Per ulteriori informazioni sul programma NVIDIA CUDA Center of Excellence, visitare: http://research.nvidia.com/content/cuda-centers-excellence.

CUDA è l'architettura di elaborazione in parallelo di NVIDIA che permette netti aumenti delle prestazioni di computing grazie allo sfruttamento della potenza di calcolo delle GPU. Le GPU NVIDIA CUDA supportano tutti i modelli di programmazione, le API e i linguaggi di GPU Computing, fra cui CUDA C/C++/Fortran, OpenCL, DirectCompute e il recentemente annunciato Microsoft C++ AMP. Oltre 470 università e istituzioni di tutto il mondo offrono corsi sul modello di programmazione CUDA nei propri curricula. Per ulteriori informazioni su NVIDIA CUDA, visitare: www.nvidia.it/cuda

Informazioni su BSC
Il Barcelona Supercomputing Center (BSC, www.bsc.es) ospita MareNostrum, uno dei più potenti supercomputer d'Europa, in un'antica cappella sconsacrata. La sua missione consiste nel ricercare, sviluppare e gestire tecnologie informatiche per agevolare l'avanzamento scientifico. Con questo obiettivo, il centro si occupa di ricerche nell'ambito dell'informatica, delle scienze biologiche, delle scienze geologiche e delle applicazioni computazionali nell'ambito della scienza e della tecnica. Nel contesto di questo approccio multi-disciplinare, il BSC vanta un gran numero di ricercatori ed esperti HPC (elaborazione a elevate prestazioni), che agevolano il progresso scientifico sfruttando risorse avanzate di supercomputing. Il BSC offre lavoro a oltre 350 ricercatori, 100 dei quali provengono da altre nazioni.

Questo centro di supercomputing multi-disciplinare spagnolo è stato istituito da un consorzio composto dal Ministero per la scienza e l'innovazione (MICINN), dal Ministero dell'economia e della cultura del governo locale della Catalogna e dall'Universitat Politècnica de Catalunya/Barcelona Tech (UPC) ed è diretto dal professor Mateo Valero.

Informazioni sulla Moscow State University
La Lomonosov Moscow State University (MSU - www.msu.ru/en/) è uno dei più prestigiosi centri informatici ed eccelle nell'applicazione delle risorse computazionali ai problemi scientifici di più vitale importanza. La MSU si articola in due dipartimenti separati dedicati esclusivamente a studi correlati all'informatica (Facoltà di matematica computazionale e cibernetica, Centro di ricerca informatica della Moscow State University), oltre che su diverse facoltà nell'area delle scienze naturali che hanno numerosi gruppi di ricerca che hanno avviato studi scientifici avanzati che necessitano di risorse di HPC.

Informazioni su NVIDIA
NVIDIA (NASDAQ: NVDA) ha mostrato al mondo intero la reale potenza della grafica computerizzata con l’invenzione della GPU, avvenuta nel 1999. Oggi i suoi processori sono la base fondante di una vasta gamma di prodotti, che spaziano dagli smartphone ai supercomputer. I processori mobile di NVIDIA vengono usati nei telefonini, nei tablet e nei sistemi di infotainment per automobili. I giocatori su PC si affidano alle GPU per accedere a mondi virtuali di grande spettacolarità e immersività. I professionisti li usano per creare effetti visivi per i film e per la progettazione di qualsiasi cosa, dai campi da golf sino ai Jumbo Jet. Infine, i ricercatori utilizzano le GPU per espandere le frontiere della scienza grazie a soluzioni di high performance computing. La società è proprietaria di oltre 2.100 brevetti internazionali, fra cui quelli di idee essenziali per il computing moderno. Per ulteriori informazioni, vedere www.nvidia.it.

Alcune affermazioni riportate nel presente comunicato stampa ivi incluse, in via esemplificativa, affermazioni relative a: i vantaggi, l'impatto e le prestazioni dell'architettura NVIDIA CUDA, delle GPU NVIDIA e del computing parallelo, nonché l'impatto positivo dei brevetti della società sul computing moderno, sono affermazioni soggette a rischi ed incertezze che possono avere esiti effettivi materialmente differenti dalle aspettative. Importanti fattori che possono causare esiti molto diversi da quelli attesi sono: condizioni economiche globali; ricorso a terze parti per la produzione, l’assemblaggio, l'imballaggio e il testing dei prodotti; impatto dello sviluppo o della concorrenza a livello tecnologico; sviluppo di tecnologie più veloci o efficienti; difetti di progettazione, produzione o software; variazioni delle preferenze e richieste dei consumatori; cambiamenti di standard e interfacce del settore; riduzione imprevista delle prestazioni dei nostri prodotti o delle nostre tecnologie quando vengono integrati nei sistemi, nonché altri fattori di volta in volta trattati nei rapporti che NVIDIA inoltra all'ente Securities and Exchange Commission (SEC), ivi compreso il relativo modulo 10-Q per il periodo fiscale terminato il 31 luglio 2011. Copie dei documenti e delle relazioni depositati presso la SEC sono disponibili presso il sito Web di NVIDIA a titolo assolutamente gratuito. Queste previsioni sono soggette a rischi e incertezze e quindi non costituiscono alcuna garanzia di future prestazioni e rendimenti e sono valide soltanto alla data in cui sono state formulate. Inoltre, fatte salve le limitazioni previste dalla legge, NVIDIA disconosce qualsiasi obbligo ad aggiornare tali previsioni in modo da riflettere eventi o circostanze future.

###

© 2011 NVIDIA Corporation. Tutti i diritti riservati. NVIDIA, il logo di NVIDIA, CUDA. Tegra e Tesla sono marchi e/o marchi registrati di NVIDIA Corporation negli Stati Uniti e/o in altri paesi. Tutti gli altri nomi di società e di prodotti possono essere marchi dei rispettivi detentori con i quali sono associati. Caratteristiche, prezzi, disponibilità e specifiche tecniche sono soggetti a modifica senza preavviso.



 
 
 
 
FacebookTwitterGoogle+LinkedInPinterest