Scarica Drivers

FreeBSD Display Driver – x64

 
 

Versione:

325.15 Certified

Data di rilascio:

2013.08.05

Sistema operativo:

FreeBSD x64

Lingua:

Italiano

Dimensioni:

32.9 MB

Download Immediato

Vantaggi principali della release
Prodotti supportati
Informazioni addizionali
  • Aggiunto il supporto delle seguenti GPU:
  • GRID K340
  • NVS 315
  • Quadro K500M
  • Risolto un bug nel pannello di controllo nvidia-settings che poteva causare la comparsa di messaggi di errore spuri in merito a incoerenze di layout durante il cambiamento del layout del display in modalità SLI.
  • Risolto un bug che poteva causare lo sfarfallamento del display dopo l'impostazione di alcune configurazioni di scaling.
  • Risolto un bug che impediva alla barra di stato delle pagine "PowerMizer" e "X Server XVideo Settings" del pannello di controllo nvidia-settings di aggiornarsi in seguito al cambiamento delle impostazioni da parte di un altro client NV-CONTROL.
  • Risolto un bug che poteva causare la duplicazione di alcuni elementi della IU nel pannello di controllo nvidia-settings in seguito a uno switch VT su configurazioni server X con più schermate di NVIDIA X.
  • Risolto un bug che impediva la creazione per mezzo di RandR di una modalità con nome identico a una creata in precedenza, anche dopo la cancellazione della modalità esistente.
  • Risolto un bug di nvidia-settings che portava alcuni elementi della IU a ignorare i colori del tema GTK+.
  • Risolto un problema che spingeva nvidia-settings a scrivere impostazioni di correzione del colore basate sull'hostname nel file di configurazione .nvidia-settings-rc, anche quando l'opzione "Include X Display Names in the Config File" non risultava impostata. Questo poteva portare a lunghi ritardi nell'avvio di nvidia-settings in caso di mancata risoluzione di uno hostname salvato nel file di configurazione.
  • Risolto un bug che esponeva i comandi di sovrapposizione bordi della pagina SLI Mosaic di nvidia-settings su bordi nei quali la sovrapposizione risultava impossibile.
  • Risolto un problema che causava il ripristino di alcune impostazioni nel pannello di controllo nvidia-settings durante il reprobing dei display.
  • Risolto un bug che poteva causare il blocco delle applicazioni OpenGL che utilizzano Frame Buffer Objects (FBO) in seguito a una commutazione di modalità (per esempio il cambiamento della risoluzione di un display o la sua trasformazione).
  • Risolto una perdita di memoria che poteva essere scatenata dallo scaricamento di libGL prima della distruzione di tutti i contesti di GLX.
  • Risolto un bug che poteva causare l'applicazione delle impostazioni di correzione del colore al display sbagliato durante la disattivazione e conseguente riattivazione di più display.
  • Risolto un bug che poteva causare la comparsa di un messaggio di errore spurio in merito a un'estensione NV-GLX mancante durante l'esecuzione di rendering indiretto da un client GLX con librerie OpenGL NVIDIA client-side su un server GLX non NVIDIA.
  • Risolto un bug di OpenGL che impediva al rendering condizionale dall'estensione NV_conditional_render di influenzare correttamente CopyPixels.
  • Migliorate le prestazioni di rendering dei gradienti complessi.
  • Aggiunto il supporto per la configurazione di SLI Mosaic e Base Mosaic alla pagina "X Server Display Configuration" di nvidia-settings.
  • Risolto un bug del driver X nel quale l'area della panoramica e l'area di tracciamento di RandR CRTC non venivano vincolate alla dimensione corrente dello schermo di X quando RandR CRTC passava da disabilitato ad abilitato.
  • Risolto un bug del driver X nel quale le richieste RandR X_RRSetScreenConfig correttamente eseguite aggiornavano l'opzione 'lastSetTime' del server RandR erroneamente, con conseguente rifiuto infondato delle successive richieste di RandR.
  • Risolto un bug del driver X che rendeva inaccessibili le GPU per mezzo dell'estensione NV-CONTROL X quando era impossibile inizializzare le corrispondenti schermate di X.
  • Abilitata la generazione di un errore BadMatch quando le applicazioni tentano di creare pixmap GLX con glXCreatePixmap() o glXCreateGLXPixmapWithConfigSGIX() e la profondità della pixmap non corrisponde a quella del GLXFBConfig specificato.
  • Aggiornato nvidia-settings in modo che specifichi esplicitamente la direzione di rotazione per la configurazione della rotazione per display.
  • Consentito l'uso di un UUID GPU come qualificatore della GPU per le opzioni di configurazione X che permettono l'uso dei qualificatori della GPU (per esempio i "MetaMode").
  • Registrati gli UUID GPU nel log X log quando la registrazione verbosa è abilitata nel server X.
  • Abilitato per opzione predefinita il scissor test conforme a glBlitFrameBuffer(). Un profilo applicazione fornito dal driver abilita il precedente comportamento non conforme per le applicazioni che caricano libcogl, per aggirare il bug presente nelle versioni più vecchie di libcogl.
  • I profili delle applicazioni possono essere aggiunti per abilitare il comportamento non conforme delle altre applicazioni che dipendono da questa. Vedere la sezione "Problemi noti" del file LEGGIMI per ulteriori dettagli.
  • Risolto un bug che poteva impedire che alcuni errori ECC a doppio bit venissero riportati correttamente.
  • Risolto un bug che poteva provocare la comparsa di uno schermo vuoto durante il cambiamento delle impostazioni di house sync sulle GPU Quadro Kepler con schede Quadro Sync.
  • Risolto un bug che impediva la corretta terminazione di loop annidati con condizioni di loop identiche negli shader GLSL. Questo poteva provocare sospensioni nelle applicazioni come Exa PowerVIZ.
  • Risolto un bug che dava luogo a texel danneggiati quando si specificava un'immagine texture precedentemente vuota con glXBindTexImageEXT. In GNOME 3, questo provocava la produzione di immagini della finestra confuse da parte di gnome-screenshot.
  • Risolto un bug che causava il blocco del server X durante l'interrogazione della modalità corrente per i display disattivati.

Istruzioni per l'installazione: Una volta scaricato il driver, passare alla directory contenente il pacchetto del driver e installare il driver eseguendo, come radice, tar xzf NVIDIA-FreeBSD-x86_64-325.15.tar.gz && cd NVIDIA-FreeBSD-x86_64-325.15 && make install Quindi, modificare il file di configurazione di X in modo che venga utilizzato il driver X di NVIDIA; normalmente questo è possibile eseguendo nvidia-xconfig

Consultare il fileLEGGIMI per istruzioni più dettagliate.

Per ulteriori informazioni puoi visitare il nostro forum, https://devtalk.nvidia.com/default/board/97/freebsd/ .