Scarica Drivers

FreeBSD Display Driver – x64

 
 

Versione:

319.17 Certified

Data di rilascio:

2013.05.02

Sistema operativo:

FreeBSD x64

Lingua:

Italiano

Dimensioni:

32.8 MB

Download Immediato

Vantaggi principali della release
Prodotti supportati
Informazioni addizionali
  • Aggiunto il supporto delle seguenti GPU:
  • GeForce GTX 650 Ti BOOST
    GeForce GT 720M
    GeForce GT 735M
    GeForce GT 740M
    GeForce GT 745M
    GeForce GT 750M
  • Risolto un bug che poteva causare il blocco del server X durante la reiterata attivazione e disattivazione di display.
  • Aggiornate le nvidia-settings per preservare il posizionamento relativo dei display quando si passa da un layout nel quale più display sono sulla stessa schermata X a uno nel quale gli stessi display si estendono su più schermate X.
  • Risolto il problema delle nvidia-settings in modo che il dlopen(3) sia relativo a "libvdpau.so.1", piuttosto che a "libvdpau.so".
  • Risolto CVE-2013-0131: Overflow del buffer del cursore ARGB della GPU UNIX NVIDIA in modalità "NoScanout". Questo overflow del buffer, che si verificava quando un client X installava un grande cursore ARGB su un server X in esecuzione in modalità NoScanout, poteva causare un attacco "denial of service" (per esempio un problema di segmentazione del server X), o poteva essere sfruttato per ottenere un'esecuzione di codice arbitrario.
  • Aggiunto il supporto iniziale per il ripristino delle console efifb sui sistemi UEFI nei quali il display primario è gestito su VGA o TMDS (per esempio DVI, HDMI o LVDS).
  • Aggiunto il supporto per la sezione Monitor di xorg.conf "Ignore", "Enable", "Primary" e "Rotate". Per esempio, per ruotare un monitor identificato da uno specifico hash EDID, si può aggiungere quanto segue a /etc/X11/xorg.conf o un file in /etc/X11/xorg.conf.d:
  • Section "Monitor"
    Identifier "DPY-EDID-ee6cecc0-fa46-0c33-94e0-274313f9e7eb"
    Option "Rotate" "left"
    EndSection
  • Vedere il file LEGGIMI e la pagina del manuale di xorg.conf(5) per ulteriori informazioni.
  • Aggiunta una funzionalità Underscan alla pagina Configurazione del display del server X delle nvidia-settings che permette la configurazione di un bordo in underscan attorno a ViewPortOut. In precedenza questa funzionalità era nota come Overscan Compensation.
  • Aggiunto il supporto dei profili dell'applicazione nell'implementazione di GLX sul lato client di NVIDIA. Vedere il capitolo "Profili applicazioni" del file LEGGIMI per ulteriori informazioni.
  • Aggiunti gli attributi di MetaMode "PanningTrackingArea" e "PanningBorder".
  • Aggiunto il supporto della panoramica di RandR 1.3.
  • Migliorate le prestazioni quando si disattiva l'opzione Accel.
  • Aggiornata l'interfaccia della riga di comando delle nvidia-settings per accettare i nomi del display device, oltre ai qualificatori di target opzionali, per esempio:
  • nvidia-settings -q [DVI-I-0]/RefreshRate
    nvidia-settings -q [GPU-1.DVI_I-1]/RefreshRate
  • Aggiornata l'interfaccia della riga di comando delle nvidia-settings in modo che non presupponga più il target "X screen 0", se non viene specificato alcun target nelle operazioni di query e assign. Invece, tutti i target validi dell'attributo sono elaborati.
  • Risolta una perdita di memoria che si verificava quando si elimina una finestra GLX ma non la sua finestra X associata.
  • Risolto un bug che potrebbe causare la mancata eliminazione di directory create come parte di una precedente installazione da parte di nvidia-installer.
  • Aggiornato nvidia-installer per riferire i guasti per rimuovere i file installati o ripristinare file da un backup con un solo messaggio di avvertenza, invece di un messaggio separato per ogni singolo guasto.
  • Migliorate le prestazioni dei modeset nei casi in cui i timing della modalità sono rimasti inalterati, mentre sono cambiati altri parametri della configurazione della modalità, quali il ViewPort o il dominio di panning.
  • Risolto un problema con i filtri di convolution RENDER. Il driver non normalizza più i kernel del filtro prima di accelerarli.
  • Migliorata la debuggabilità delle librerie NVIDIA OpenGL includendo le appropriate informazioni di unwind dello stack su tutte le architetture supportate.
  • Aggiornato il file dkms.conf e il makefile del modulo del kernel Linux di NVIDIA per consentire alle installazioni di DKMS sui sistemi con una sorgente separata e le directory di output.
  • Risolto un bug che in alcuni casi causava il campionamento errato delle RENDER Pictures durante l'uso del filtro più prossimo.
  • Aggiunto il supporto delle proprietà di output di RandR "Border" e "BorderDimensions", che possono essere utilizzati per configurare il ViewPortOut di un output RandR. Questa è una funzionalità equivalente al token MetaMode di "ViewPortOut".
  • Risolto un bug nel quale RRGetCrtcInfo poteva riferire informazioni errate sulle dimensioni quando un output RandR ha un ViewPortIn personalizzato.
  • Ulteriore miglioramento delle prestazioni di alcune versioni di HyperMesh con le GPU Quadro.
  • Aggiunta una pagina VDPAU al pannello di controllo delle nvidia-settings, in modo da visualizzare le informazioni in merito alle capacità di decoding delle GPU compatibili con VDPAU.
  • Aggiunto il supporto per la gestione della modalità dinamica attraverso RandR, per esempio per mezzo delle opzioni --newmode, --rmmode e --delmode in xrandr(1).
  • Aumentato il numero di pagine condivisibili su più processi nella build x86 di libnvidia-glcore.so, riducendo il suo conteggio di rilocazione R_386_PC32.
  • Risolto un bug che portava le applicazioni XVideo a ricevere errori BadAlloc dopo switch di VT e modalità che si verificavano mentre era in funzione un manager composito.
  • Rimosso il supporto del driver X di "CursorShadow".

Istruzioni per l'installazione: Una volta scaricato il driver, passare alla directory contenente il pacchetto del driver e installare il driver eseguendo, come radice, tar xzf NVIDIA-FreeBSD-x86_64-319.17.tar.gz && cd NVIDIA-FreeBSD-x86_64-319.17 && make install Quindi, modificare il file di configurazione di X in modo che venga utilizzato il driver X di NVIDIA; normalmente questo è possibile eseguendo nvidia-xconfig

Consultare il fileLEGGIMI per istruzioni più dettagliate.

Per ulteriori informazioni puoi visitare il nostro forum, https://devtalk.nvidia.com/default/board/97/freebsd/ .