Back

Estensioni delle API

 
 


NVIDIA offre un gruppo di estensioni delle API per i sistemi operativi Linux (X e GLX) e Microsoft® Windows® (WGL) per consentire alle applicazioni di trarre il massimo vantaggio dalle funzionalità hardware delle GPU NVIDIA Quadro FX 3000G.

Segue la descrizione delle estensioni più diffuse. Per ulteriori informazioni — quali l'elenco completo delle estensioni e delle funzionalità, più le linee guida di programmazione — si prega di fare riferimento alla NVIDIA Frame Lock User’s Guide, disponibile dai mesi estivi del 2003 tramite NVIDIA Developers Program (http://nvdeveloper.nvidia.com).

WGL_NV_swap_group (Windows), GLX_NV_swap_group (Linux)
Questa estensione offre la capacità di sincronizzazione degli swap dei buffer in un gruppo di finestre OpenGL. Viene creato un “gruppo di swap” e le finestre vengono aggiunte come membri del gruppo. Gli swap di buffer dei membri del gruppo di swap possono quindi avere luogo in modo concomitante. Si può inoltre creare una “barriera di swap” per sincronizzare gli swap tra i sistemi.

Questa estensione offre anche un contatore universale di frame tra i sistemi bloccati assieme da gruppi/barriere di swap. Questo si basa sul segnale di sincronizzazione interna che attiva lo swap di buffer.

WGL_I3D_genlock (Windows)
Le estensioni genlock permettono il controllo dell'applicazione mediante le funzioni genlock. Genlock viene utilizzato per sincronizzare il refresh del monitor su un segnale esterno.

Per controllare il genlock si possono utilizzare cinque parametri:

  • Attiva/disattiva
  • Selezione della sorgente
  • Bordo campione della sorgente
  • Tasso di campionamento della sorgente
  • Ritardo della sorgente

NV_Control (Linux)
L'estensione NV-CONTROL X fornisce un meccanismo per l'interrogazione e l'impostazione dei parametri di configurazione di X client del driver di grafica accelerata NVIDIA su XFree86. Lo stato impostato dall'estensione NV-CONTROL X viene presunto come persistente solo per l'attuale generazione di server. Gli attributi sono configurabili su base per X schermi, e alcuni attributi sono configurabili anche su base per dispositivo di visualizzazione.

Alcuni attributi possono essere solo interrogati, sebbene la maggior parte possano essere sia interrogati che modificati. L'estensione NV-CONTROL è in grado di determinare quali valori siano validi per un attributo, se un attributo sia di sola lettura, se possa essere letto e scritto, se richieda un qualificatore del dispositivo di visualizzazione, e se l'attributo sia disponibile sullo schermo X specificato. I client di NV-CONTROL possono inoltre richiedere la notifica quando un attributo viene modificato da un altro client NV-CONTROL.

Il pannello di controllo NVIDIA per Linux è, in effetti, un esempio di implementazione dell'estensione NV Control X ed è disponibile open-source per la personalizzazione, configurazione e modifica.



 
 
 
 
FacebookTwitterGoogle+LinkedInPinterest