Back

Risoluzioni personalizzate

 
 
Le risoluzioni personalizzate offrono agli utenti finali la massima flessibilità nella gestione delle risoluzioni e dell'aggiornamento del proprio display. Se gli utenti vogliono usare una risoluzione unica o un tasso di refresh indisponibile mediante i pannelli di controllo di Windows, questo comando consente loro di aggiungere manualmente qualsiasi modalità. Il software esegue una verifica per accertarsi che la risoluzione e il tasso di refresh definiti dall'utente finale siano supportati dalla scheda grafica.

I passaggi seguenti mostrano come aggiungere una risoluzione personalizzata:
  • Passare alla pagina NVIDIA Display Properties (Proprietà display NVIDIA) facendo clic sul pulsante destro del mouse sul desktop e selezionare NVIDIA Display (Display NVIDIA).

    Figura 1. Pannello di controllo NVIDIA

  • Selezionare l'opzione Change Resolution (Cambia risoluzione).
    Figura 2. Pannello di controllo Change Resolutions (Cambia risoluzione)

  • Fare clic sul pulsante Add (Aggiungi).
  • Leggere l'accordo EULA e premere il pulsante Accept (Accetto).
    AVVERTENZA: Se non siete certi di voler accettare i termini e le condizioni del contratto di licenza, non procedete oltre.
  • Digitare le impostazioni desiderate per la risoluzione personalizzata.


    Figura 3. Finestra di dialogo Aggiungi risoluzioni personalizzate.

  • Fare clic su OK. Il software ora esegue una verifica per garantire che la modalità impostata sia compatibile. Se la modalità è compatibile, all'utente viene inviata una notifica dell'accettazione della modalità. Se la modalità non è compatibile, all'utente viene inviata una notifica della mancata accettazione della modalità.


    Figura 4. Finestra di dialogo Successful Custom Resolutions (Risoluzione personalizzata accettata).

    Per ulteriori informazioni sulla configurazione di risoluzioni personalizzate sulla propria scheda grafica, consultare la sezione Advanced Timing (Temporizzazione avanzata) nella ForceWare Release 60 User’s Guide.


 
 
FacebookTwitterGoogle+LinkedInPinterest