Download di driver

FreeBSD Display Driver – x64

 
Versione: 346.35
Data di rilascio: 2015.1.16
Sistema operativo: FreeBSD x64
Lingua: Italiano
Dimensioni: 56.03 MB
Download Immediato

Vantaggi principali della release
Prodotti supportati
Informazioni addizionali
  • Aggiunto il supporto delle seguenti GPU:
    • GeForce 800A
      GeForce 800M
      GeForce GTX 970M
      GeForce GTX 980M
  • Aggiunto il supporto per X.Org xserver ABI 19 (xorg-server 1.17).
  • Risolto un bug che impediva la gestione dei pannelli 4K interni di alcuni laptop a una banda passante sufficiente a supportare le loro risoluzioni native.
  • Risolta una regressione che provocava l'errato rilevamento dei display su alcuni sistemi notebook.
  • Risolto un bug che poteva provocare la sospensione di X durante l'utilizzo di Base Mosaic.
  • Updated the driver installation make files to use LOCALBASE instead of X11BASE to determine the default installation paths.
  • Risolta una regressione che impediva al driver NVIDIA X di riconoscere i layout Base Mosaic generati dal pannello di controllo di nvidia-settings.
  • Aggiornato il driver NVIDIA X in modo da respingere le modalità HDMI 3D interlacciate frame packed durante la convalidazione delle modalità. Queste modalità venivano in precedenza convalidate dal driver, a dispetto del fatto che non erano mai state supportate.
  • Risolto un bug che impediva il ripristino della console dopo la chiusura forzata di X, su alcune GPU con molteplici monitor DisplayPort collegati. Questo bug inoltre impediva successivamente l'avvio di X in seguito al fallimento del ripristino della console.
  • Aggiornata a 0.9 la versione di libvdpau distribuita con il driver.  Questa versione rispetta la variabile dell'ambiente VDPAU_DRIVER_PATH e risolve una Race Condition se molteplici thread chiamano simultaneamente VdpDeviceCreateX11.  Vedere http://lists.freedesktop.org/archives/vdpau/2014-December/000274.html per ulteriori informazioni.
  • Si noti che gli utenti sono incoraggiati a usare i pacchetti libvdpau della propria distribuzione invece di affidarsi a quella distribuita con il driver grafico NVIDIA.

  • Risolto un bug che provocava lo spostamento dell'immagine dello schermo quando le trasformazioni dello schermo (come le rotazioni o le riflessioni) erano attivate su un display G-SYNC collegato a una GPU basata su Kepler.
  • Risolto un problema che provocava la comparsa di schermate vuote durante l'impostazione di una modalità che richiedeva una compressione YUV 4:2:0. Al momento queste modalità non sono supportate.
  • Risolto un problema che causava la visualizzazione di una configurazione errata del link DisplayPort dopo un hotplug o un unplug.
  • Aggiunto il supporto delle seguenti estensioni EGL:
    • EGL_EXT_device_base
      EGL_EXT_platform_device
      EGL_EXT_output_base
  • Aggiunta la possibilità di aumentare la tensione operativa su alcune GPU GeForce delle serie GeForce GTX 400 e successive. L'utente effettua le regolazioni della tensione a proprio rischio e pericolo. Vedere la documentazione dell'opzione di configurazione "CoolBits" di X nel file LEGGIMI per ulteriori dettagli in merito.
  • Aggiunto il supporto accelerato per i formati RENDER r8g8b8a8, r8g8b8x8, b8g8r8a8 e b8g8r8x8.
  • Aggiornato nvidia-settings per sfruttare GTK+ 3, quando è disponibile. Questo è implementato eseguendo la build dell'interfaccia utente di nvidia-settings in librerie condivise separate (libnvidia-gtk2.so, libnvidia-gtk3.so) e quindi caricando quella corretta al run-time.
  • Aggiunta l'opzione di nvidia-settings --gtk-library per consentire la specifica del percorso della directory che contiene la libreria dell'interfaccia utente o il percorso e il nome file della libreria specifica da usare.
  • Risolto un problema del compilatore GLSL che dava luogo a corruzione durante l'esecuzione di giochi come Far Cry 3 in Wine.
  • Sistemata l'estensione EGL_KHR_stream_cross_process_fd. Sistemata la corruzione del rendering che talvolta si verificava durante la chiamata di DrawElementsInstancedBaseVertexBaseInstance(), DrawElementsInstancedBaseInstance(), o DrawArraysInstancedBaseInstance().
  • Nettamente migliorate le prestazioni di creazione di Framebuffer Object in OpenGL.
  • Rimosso il limite al numero massimo di Framebuffer Object in OpenGL.
  • Aggiornato il driver NVIDIA OpenGL in modo che preferisca $XDG_CACHE_HOME rispetto a $HOME come ubicazione predefinita per l'archiviazione della cache del disco shader GL.