Download di driver

Linux Display Driver - x86

 
Versione: 334.21
Data di rilascio: 2014.3.3
Sistema operativo: Linux 32-bit
Lingua: Italiano
Dimensioni: 35.99 MB
Download Immediato

Vantaggi principali della release
Prodotti supportati
Informazioni addizionali
  • Aggiunto il supporto delle seguenti GPU:
    • GeForce GTX 750 Ti
      GeForce GTX 750
      GeForce GTX 745
      GeForce GTX TITAN Black
  • Risolta una regressione nel modulo del kernel NVIDIA che provocava una dereference inappropriata di un pointer userspace. Questo potenziale problema di sicurezza è stato riferito inizialmente al pubblico in:

    http://forums.grsecurity.net/viewtopic.php?f=3&t=3922
    La regressione non influenzava i driver delle GPU NVIDIA precedenti alla release 334.
  • Risolto un errore che poteva causare la sospensione di alcuni programmi OpenGL al richiamo di fork(2).
  • Risolto un errore che poteva causare il blocco di un applicazione OpenGL multi-thread all'uscita di o uno dei suoi thread dopo che l'applicazione aveva scaricato libGL.
  • Aggiunto il supporto delle GPU con VDPAU Feature Set E. Vedere il file LEGGIMI per i dettagli.
  • Sulle GPU con VDPAU Feature Set E, ora VDPAU supporta una più robusta gestione degli errori con un impatto sulle prestazioni decisamente contenuto.
    Questa può essere disattivata impostando la variabile ambiente VDPAU_NVIDIA_DISABLE_ERROR_CONCEALMENT su 1.
  • Aggiunto il supporto per di modelli di regole del profilo applicazione che sono operazioni logiche di sottomodelli. Consultare il file LEGGIMI per ulteriori dettagli.
  • Aggiunto il supporto di una funzione del profilo applicazione "findfile" che permette al driver di applicare profili basati sull'abbinamento di file nella stessa directory dell'eseguibile del processo. Consultare il file LEGGIMI per ulteriori dettagli.
  • Risolto un bug che spingeva nvidia-installer a registrare le risposte selezionate automaticamente per alcuni prompt utente senza registrare il testo del prompt stesso, durante l'esecuzione in Silent Mode.
  • Migliorate le prestazioni delle applicazioni OpenGL utilizzate unitamente alla pipeline di composizione del driver X. La pipeline di composizione può essere abilitata esplicitamente utilizzando le opzioni ForceCompositionPipeline o ForceFullCompositionPipeline MetaMode, oppure implicitamente quando si utilizzano certe funzioni come le traformazioni XRandR, la rotazione,Warp & Blend, PRIME ed NvFBC.
  • Risolto un bug che poteva spingere nvidia-settings a calcolare valori errati di Gamma Ramp durante la regolazione dei cursori della correzione di colore.
  • Aggiornato il pannello di controllo nvidia-settings per consentire la selezione dei dispositivi di visualizzazione usando i nomi e gli ID target RandR durante le query mirate verso specifici dispositivi di visualizzazione.
  • Risolto un problema che impediva ad alcuni menu a discesa nel pannello di controllo nvidia-settings di funzionare correttamente sulle versioni più vecchie di GTK+ (per esempio 2.10.x).
  • Aggiornato il pannello di controllo nvidia-settings in modo che offra testo di aiuto per i tasti dei profili applicazione e suggerisca nomi di tasti validi durante la configurazione dei profili dell'applicazione.
  • Aggiornato il pannello di controllo nvidia-settings in modo da popolare il menu a discesa delle modalità stereo con le sole modalità disponibili.
  • Risolto un errore che poteva spingere le applicazioni che utilizzano l'estensione OpenGL ARB_query_buffer_object a bloccarsi in Xinerama.
  • Risolto un bug che portava a riportare erroneamente le modalità di pixelclock HDMI elevate (per esempio quelle utilizzate con le risoluzioni 4K) come dual-link nel pannello di controllo nvidia-settings.
  • Risolto un bug che poteva portare a una scarsa sincronizzazione stereo nelle grandi configurazioni multi-monitor con 3D Vision. Questo fenomeno era dovuto a un mancato handshaking hardware su alcuni monitor.
  • Risolto un bug che impediva il corretto ripristino di alcuni dispositivi DisplayPort 1.2 dopo uno switch VT.
  • Rinominato in base alle directory proc delle GPU in /proc/driver/nvidia/gpus/ con la posizione del bus delle GPU rappresentata nel formato "domain:bus:device.function".
  • Aggiunte librerie a 64 bit EGL e OpenGL ES ai pacchetti driver a 64 bit.
  • Cambiato il formato del campo "Bus Location" riportato nel file /proc/driver/nvidia/gpus/0..N/information da "domain:bus.device.function" a "domain:bus:device.function" per farlo corrispondere al formato lspci.
  • Risolto un bug nell'estensione GLX_EXT_buffer_age che portava al reporting di età errate quando non era attivato il triple buffering.
  • Aggiornato il driver NVIDIA X in modo da fargli caricare il modulo del kernel NVIDIA utilizzando `nvidia-modprobe`, invece della funzione helper XFree86 DDX xf86LoadKernelModule().
  • Cambiato il comportamento predefinito del driver per interrompere l'eliminazione delle uscite RandR 1.2 corrispondenti ai dispositivi DisplayPort 1.2 inutilizzati. L'eliminazione di queste uscite può confondere alcune applicazioni. Aggiunta una nuova opzione, DeleteUnusedDP12Displays, che può essere utilizzata per riattivare questo comportamento.

    Questa opzione può essere abilitata eseguendo sudo nvidia-xconfig --delete-unused-dp12-displays
  • Migliorato il supporto per le variabili di ambiente __GL_SYNC_DISPLAY_DEVICE e VDPAU_NVIDIA_SYNC_DISPLAY_DEVICE in certe configurazioni. Entrambe le variabili di ambiente ora riconoscono tutti i nomi dei dispositivi di visualizzazione supportati. Vedere "Appendice C. Nomi dispositivi supportati" e "Appendice G. Supporto VDPAU" nel file LEGGIMI per altri dettagli.
  • Migliorate le prestazioni del driver X durante la gestione di numerose assegnazioni di superfici.